luce del mondo, sale della terra

Esami

Oggi terminano le lezioni della facoltà Teologica, ed inizia il temutissimo tempo degli esami! Quando andavo alle superiori, mi hanno fatto credere che all’università avrei avuto tanto di quel tempo in cui far niente, che avrei potuto riempirlo con qualsiasi attività: tanto, dicevano, gli esami sono solo alla fine! E alla fine gli esami arrivano, ma non puoi certo prepararti all’ultimo! Quando lo faccio (e chi mi conosce, sa che non è così raro), è comunque una corsa contro il tempo, tra supergiornate di studio intensivo e sensi di colpa per non poter approfondire i tanti argomenti che mi stuzzicano.

Leggi tutto: luce del mondo, sale della terra

se il chicco di grano...

per puro amore

Vivo nascosto nel mio piccolo nido di Nazareth in una pace infinita.. anch’io sono sposato, sposato al buon Dio! Quando ci si decide per questa unione, non lo si fa per cercare la felicità ma per puro amore; si ama, ci si dona, ecco tutto … non si calcola, non si pensa all’avvenire, ci si dimentica, ci si dona ad occhi chiusi … E come il Buon Dio rende ciò che gli abbiamo donato!!!”. Così scrive Charles de Foucauld al cugino Louis nel maggio 1898 da Nazareth.

Leggi tutto: se il chicco di grano...

A... piccoli passi!

Conoscono la sua voce

La IV Domenica del Tempo di Pasqua ci offre un brano di Vangelo tra i più celebri, l'inizio del capitolo 10 di Giovanni, in cui il Signore Gesù si rivela ai suoi ascoltatori a Gerusalemme, e a noi oggi, come il grande Pastore delle pecore. Questo tratto fondamentale di Cristo non è esclusivo del Quarto Vangelo: pensiamo alla notissima e commovente parabola del pastore che va in cerca della pecora perduta, presente sia nel nostro Vangelo dell'anno, Matteo (Mt 18,12-14), sia in Lc 15,4-7, la prima delle tre parabole della Misericordia.

Leggi tutto: A... piccoli passi!

taccuino di viaggio

“Di dove siete, bella Signora?” pt. 1/2

Centenario delle apparizioni di Fatima - la storia

Il 13 maggio del 1917 per la prima volta appariva la vergine Maria a Fatima ai tre pastorelli Lucia, Francesco e Giacinta. Mentre sorvegliavano il gregge, riferirono di aver notato un lampo improvviso, come di un temporale imminente. Preoccupati per le loro pecore, mentre cercavano di metterle al riparo, notarono un secondo lampo e una bella Signora davanti ai loro occhi.

Leggi tutto: taccuino di viaggio

luce del mondo, sale della terra

Portare Cristo

Sono molte le esperienze che mi toccano nel profondo. Tra queste la più bella è la grazia di distribuire la comunione alle persone. Toccare la sua carne, alzarla verso il cielo, portarla agli occhi dell'altro, e guardare l'altro attraverso quel piccolo pezzo di pane; infine, offrire alle mani o alla bocca del fedele Gesù. Mi commuovo quasi ogni volta che lo faccio.

Leggi tutto: luce del mondo, sale della terra

Pasqua di Resurrezione

Il Vangelo di Pasqua ci presenta l’immagine di Maria Maddalena che, rivolta al sepolcro, piange e di Gesù, che la chiama per nome.

“Maria! … Rabbunì!”. È la svolta per Maria, che abbandona lo sguardo triste rivolto al sepolcro per riconoscere nell’uomo dietro a lei il Signore e, con lui, riconoscere che la vita e l’amore sono più forti del male e della violenza che è dentro e fuori di lei e di ciascuno di noi.

Pasqua possa essere allora anche per noi, oggi, avvertire la bontà di Dio che ci chiama per nome e ci aiuta a riconoscere i segni di vita e di speranza che ci circondano, a saperne gioire, a portare anche ad altri il suo messaggio di bene.

Leggi tutto: Pasqua di Resurrezione