"...ciò che ti piace!"

premio gratuita 2014 30927 1083“gratuità”

Ecco un’altra parola-chiave del cammino in preparazione al Sinodo dei giovani! La domanda da cui siamo partite è: “Se ti dico GRATUITA’... cosa pensi?!?”.

Hanno risposto alcuni giovani della parrocchia di Santena: i pensieri che hanno condiviso con noi, lasciano intravvedere una gratuità vissuta nelle cose di ogni giorno – il proprio tempo, un abbraccio... – ma anche nel servizio che vivono in parrocchia...

A ciascuno di loro e a tutti voi auguriamo allora, in questo tempo pasquale, di SCEGLIERE di vivere con GRATUITA’ le relazioni, i servizi e, perché no (!) anche il rapporto con Dio, provando a dedicare un po’ del nostro tempo a Lui... gratis!

 

Leggi tutto: "...ciò che ti piace!"

#crescendo

3opoSuonare i silenzi

“Bisogna saper suonare i silenzi”. E’ questo un adagio nato nell’ambiente jazz, ma valido per tutto l’universo della musica. Un buon musicista sa quando il suo strumento deve tacere perché anche i silenzi e le pause godono di una loro dignità musicale. Immaginatevi cosa sarebbe la Quinta di Beethoven senza le pause! O come suonerebbe la marziale introduzione dell’inno di Mameli senza i respiri intermedi! Non c’è musica senza silenzio e non c’è silenzio senza musica. Il silenzio non è un vuoto, né è la semplice assenza di suoni; il silenzio è il luogo in cui parla uno strumento che non ha voce: il tempo.

Leggi tutto: #crescendo

B come...Marco!

220416 vhod v ierusalim 620

La meta negli occhi e nel cuore

Nelle domeniche del tempo di Quaresima l’anno liturgico B, in cui ci troviamo, alterna tre brani dell’evangelista dell’anno, Marco (I e II Domenica, e Domenica delle Palme) ad altrettanti di Giovanni (III, IV e V Domenica). La prima settimana di Quaresima si è aperta con le tentazioni affrontate da Gesù nel deserto (Marco è l’unico, tra i Sinottici, a parlare delle fiere che stanno con Gesù e degli angeli che lo servono), la seconda con la Trasfigurazione del Signore sul monte, arricchita dal nostro evangelista dal bel particolare delle vesti bianchissime di Gesù, che “nessun lavandaio sulla terra” avrebbe potuto rendere così bianche.

Leggi tutto: B come...Marco!

"...ciò che ti piace!"

piedi sassiINCONTRI


“...La verità è che sono stati gli INCONTRI a fare la differenza...

PERSONE in gamba... che mi hanno fatto DOMANDE più che darmi risposte”.

Così racconta Francesca, 19 anni, riguardo alla sua esperienza di fede*. Abbiamo chiesto ad alcuni giovani di commentare le sue parole rispondendo ad alcune domande. Dalle loro risposte si coglie quanto alcuni incontri siano importanti e motivo di gratitudine. Condividiamo volentieri quanto ci hanno detto, col desiderio che la loro semplice testimonianza di fede giovane, concreta, in cammino, possa raggiungere altri giovani, ma anche chi è chiamato ad incontrarli i giovani, e ad annunciare loro il Vangelo, ponendo domande, nello stile di Gesù.

Leggi tutto: "...ciò che ti piace!"

"...ciò che ti piace!"

fare casa“Fare casa”

A cosa pensi se ti dico “fare casa”? Che cosa ti viene in mente subito?

L’ho chiesto a quattro giovani seminaristi. Giacomo del primo anno risponde: “Mi viene in mente la parola famiglia, condivisione e collaborazione"; Luca, sempre del primo anno: “Penso alla famiglia, alle relazioni e ai legami familiari .. anche alla dimensione del riposo”. Matteo A. del 4° anno mi dice: “Mi viene in mente il pannello Leroy Merlin; in questo magazzino trovo tutto il necessario per rendere bella una casa ... “fare casa” penso ai modi per migliorare una casa perché sia più accogliente .. è un aspetto che mi sta a cuore!”. Stefano C, compagno di Matteo: “Penso ad un’immagine: un salotto, un luogo caldo, dove ci sono dei divani, un tavolino e tazze fumanti .. tutto è ben preparato, ben curato, accogliente e ci sono persone che parlano e si raccontano ...”.

Leggi tutto: "...ciò che ti piace!"

B come... Marco!

5w1h

Chi cosa dove quando perché

Prima di tuffarci nel nuovo anno liturgico, è d’obbligo affrontare brevemente le famose “cinque W” sul Vangelo di Marco: WHO, WHAT, WHERE, WHEN, WHY… questo misterioso (vedremo perché) autore del Secondo Vangelo ha composto la sua opera.

Leggi tutto: B come... Marco!