Diario di bordo

WhatsApp Image 2019 05 02 at 12.42.49 risultatoSulla Tua Parola: cosa, dove e quando?

Sulla tua Parola è il titolo scelto per la scuola di preghiera organizzata dal seminario ormai da diversi anni e rivolta a ragazze e ragazzi delle superiori. Un titolo molto eloquente, dunque, che già indica qual è la base da cui partire: la Parola, la viva voce di Dio che veramente ci parla dalle pagine della Bibbia. Quattro incontri tenuti da diversi sacerdoti della diocesi tracciano durante l’anno un percorso che dipinge alcuni atteggiamenti fondamentali. I discepoli di Emmaus ci hanno introdotti al silenzio, con attenzione alla posizione del corpo nella preghiera;

Zaccheo, scendendo dal sicomoro, ci ha parlato dell’ascolto vero. Il terzo incontro, invece, il dialogo di sguardi nell’episodio della conversione di Levi ha evidenziato la radicalità della sequela.

E' stato guidato da don Stefano Cheula, parroco a Gesù Crocifisso e Madonna delle lacrime in Torino. I ragazzi del primo e secondo anno di seminario hanno lavorato a lungo per preparare l’accoglienza e l’ambientazione: già più di una settimana prima dell’appuntamento c’era chi studiava i bans e chi invece allestiva il banco delle imposte. Il cielo era già scuro quando un centinaio di ragazzi e ragazze si sono ritrovati a ballare accolti dall’entusiasmo di due animatori d’eccezione, e dai ragazzi che partecipavano alla settimana comunitaria in seminario. Cena al sacco e condivisione amichevole tra i tanti gruppi parrocchiali presenti. Si parte con un video di lancio, ma ecco in aula magna dove ci aspetta una sorpresa spiacevole: Levi al banco riscuote i tributi! Passa Gesù. È un attimo, ma il suo sguardo tocca il più profondo del cuore di Levi che lo segue lasciando tutto sul tavolo.

Don Stefano ci mostra ora dei soldi veri, una provocazione utile a farci scendere di più nella scena: qual è il “tutto” su cui fondi la tua vita? Da qui in poi è l’arte che ci aiuta a entrare nel mistero di questa vocazione. Don Stefano mette in parallelo il famoso dipinto del Caravaggio con l’affresco di Michelangelo della creazione: nella stessa mano, riconosciamo lo stesso amore del Dio incarnato. Ci lasciamo con l’invito ad avere il coraggio di disobbedire davvero alle tendenze del mondo ma secondo il Vangelo!

Il prossimo e ultimo incontro sarà giovedì 9 maggio, sempre in seminario alle 19:30.

Stefano Accornero