"...ciò che ti piace!"

vacanze mareProgetti ...

Ogni momento della nostra vita è tempo per progettare, fare progetti, ma l’estate lo è in modo particolare soprattutto dopo un anno di lavoro e di studio.
Ecco allora un tempo “diverso” che si apre davanti a noi, un tempo prezioso per continuare a tessere i fili della nostra vita, tra desideri e realtà, tra piccoli o grandi progetti per noi o per gli altri.

Non importa se non avremo grandi imprese da realizzare, grandi vacanze, grandi viaggi, grandi esperienze da vivere .. la nostra vita si costruisce a piccoli passi, con piccole cose che spingono il nostro cuore, la nostra persona a pensare, a cercare, a concretizzare ...

 

L’estate allora è un tempo per vivere quello che abbiamo pensato durante l’anno: un camposcuola, un’esperienza di servizio, una semplice vacanza, un’esperienza spirituale o di riposo ... ma anche un tempo per progettare prospettive per il nuovo anno! E’ bello poter fare questo non da soli ma insieme; non in autonomia ma nella condivisione e nella fiducia; e poi progettare grati per quello che già abbiamo potuto vivere e per quello che ancora ci aspetta!

Progettiamo, “lavoriamo al cantiere” della nostra vita e soprattutto facciamolo con Dio: chiediamo a Lui che ci aiuti ad osare nei progetti che riguardano la nostra vita, con verità e con coraggio e chiediamogli che ci aiuti a stare in ascolto attento delle domande che abitano il nostro cuore! Buona Estate!

 

discepole sestri
Ci presentiamo: siamo Giuliana, Cristina e Miriam, tre sorelle della famiglia religiosa delle
Discepole del Vangelo; viviamo la nostra vita riferendoci alla spiritualità di Charles de Foucauld.
 Da settembre 2016 abbiamo accolto l’invito della Chiesa di Torino di aprire una nuova fraternità, per condividere tra i sacerdoti e i giovani del Seminario maggiore la nostra vita religiosa.  

Charles de Foucauld ha accolto il sacerdozio come un dono, anche se all’inizio non si considerava degno di questa vocazione ed è stato beatificato come sacerdote: sentiamo importante continuare ad affidare a lui e alla sua intercessione i giovani seminaristi e i sacerdoti con cui condividiamo qui la nostra missione.
Ringraziamo il Signore per la possibilità di essere a servizio di questa Chiesa, in uno spirito semplice e fraterno.