Caro Ritiro...

san pietro apostolo speriamoCome una lettera indirizzata al "Ritiro", i ragazzi di Chieri ci raccontano come hanno vissuto il Ritiro del weekend scorso, accompagnato dai seminaristi nella parrocchia San Luigi Gonzaga di Chieri. Li ascoltiamo e li ringraziamo! 

 

Caro Ritiro,

sono stati tre giorni brevi ma intensi, dove è stato possibile non solo conoscere nuove persone ma anche riflettere su noi stessi, su cosa vogliamo davvero e soprattutto su cosa Dio vuole da noi. Cosa voglio veramente? Cosa farò? Quale è il mio rapporto con Dio? Queste sono solo alcune delle domande che durante le riflessioni ci hanno spinto a guardare dentro di noi ed a farci un esame di coscienza profondo e sincero.

Questa esperienza è stata un vero e proprio viaggio all’interno della nostra vita e del nostro contatto quotidiano con la scelta, delle sue conseguenze e di quanto sia importante fermarsi e fare un punto della situazione. Le attività sono state bellissime, pregnanti e piene di carica emotiva. Il clima che si è creato è stato di serietà e rispetto ma senza mai perdere il sorriso. Il divertimento e la piacevole compagnia ci hanno accompagnato durante tutto il ritiro e ci hanno permesso di affrontare argomenti difficili con serenità.

Quello che ci resta non è una risposta definitiva a cosa Dio vuole da noi, ma uno spunto grande e profondo sul quale dobbiamo ricordarci di riflettere sempre. Abbiamo anche, però, chiarito alcuni dubbi, rafforzato la nostra fede e conosciuto meglio noi stessi attraverso l’introspezione e il dialogo con gli altri. Il Vangelo è stato un pilastro importante di riflessione grazie alla spiegazione dei seminaristi, i quali hanno affrontato i brani su un piano molto concreto e vicino alla nostra realtà. Abbiamo capito infatti che Pietro è uno di noi! Il suo percorso ci dimostra come nell’approcciarsi ad una scelta è normale avere paura, avere dei dubbi ed anche sbagliare.

Un grazie di cuore va ai seminaristi con i quali si è da subito creata una coesione spontanea e vera. Ci hanno aiutato con le loro parole, i loro spunti e la loro presenza. Senza di loro non sarebbe stato lo stesso!

A quando il prossimo ritiro insieme? Un abbraccio." 

I ragazzi di San Luigi Gonzaga di Chieri