A Chieri con Pietro

chieri maniIl gruppo ProVocazione, formato dai seminaristi del primo e del secondo anno, ha vissuto tre giorni intensi nella Parrocchia San Luigi Gonzaga di Chieri. Da venerdì sera a domenica mattina infatti sono stati ospiti e hanno partecipato a un ritiro con gli animatori e i ragazzi dalla terza media alla quinta superiore.

Il ritiro è stato preparato da tempo, tant'è che prima di questi giorni gli educatori e seminaristi si sono trovati due serate per pensare al ritiro. Con l'aiuto del parroco don Stefano Votta e del vice-rettore don Antonio abbiamo progettato insieme il ritiro. Lavoro di squadra dunque, per questi giorni con i ragazzi. Il tema scelto e sviluppato è stato quello delle scelte di vita, scelte concrete, scelte per il futuro. Questa tematica ci ha permesso di partire da un discorso più ampio sul tema del viaggio, perchè siamo tutti in viaggio, con un punto di partenza, un bagaglio, dei compagni, una meta. Sabato mattina poi ci siamo spostati su un altro importante discorso per i ragazzi di oggi, per gli adolescenti: i desideri, i sogni, le passioni di ciascuno. Quanto è importante conoscere la natura dell'uomo e la vita di ciascuno per poter proporre Gesù!

Sabato pomeriggio l'apostolo Pietro ci ha accompagnato per un pomeriggio di riflessione e di preghiera. Abbiamo ripercorso nei vangeli le tappe fondamentali della sua vita, della sua amicizia con Gesù. Abbiamo visto Pietro chiamato da Gesù a seguirlo, Pietro che lo riconosce come "il Cristo", Pietro che mette alla prova la sua fede durante la tempesta sul lago e camminando sulle acque con Gesù, Pietro che rinnega il Maestro prima della Passione, Pietro che dona tutto se stesso per custodire il gregge affidatogli dal Signore, Pietro che per tre vole dice a Gesù "Ti voglio bene" ed è amato dal Signore risorto. Perchè, in fondo, tutti noi possiamo specchiarci in Pietro! Possiamo ritrovare in lui un parallelo con la nostra vita di fede: la chiamata a seguire Gesù, gli slanci d'amore per il Signore ("Tu sei il Cristo"), le sue cadute e le sue paure, i suoi tradimenti, il perdono ricevuto da Gesù, la nuova e più gande missione! Noi come lui, noi con lui. Pietro ci ha permesso di chiedere al Signore: "Che cosa vuoi da me? Qual è la missione a cui mi chiami?". 

Le nostre scelte, i nostri sogni, i nostri desideri hanno un'origine divina, perchè sono il punto di partenza per capire il progetto che Dio ha per noi, il punto di partenza quindi per fare la sua volontà, il punto di partenza per capire la vocazione a cui Dio ci chiama. Pietro ci insegna a dire di Sì al Signore che passa nella nostra vita e ci chiama a seguirlo, ci mostra come aver fede in Dio e come lasciarci afferrare dalla mano di Gesù nelle nostre tempeste, ci mostra come Gesù ci ami così come siamo, e sostenuti dal suo amore possiamo seguirlo come lui vuole!

Nei prossimi giorni usciranno sul sito le testimonianze di chi ha vissuto in prima persona questi giorni di ritiro. 

 



Mi presento: sono
Samuele,
ho 21 anni, sono originario di Poirino, della parrocchia Santa Maria Maggiore. Sono Seminarista del secondo anno di seminario. Già l'anno scorso ho scritto qualcosetta sul sito, quest'anno invece mi occuperò di scrivere articoli sulla vita del seminario e sugli impegni che interesseranno la comunità durante il cammino. Perché il seminario non rimanga un "illustre sconosciuto", ma sia sempre più conosciuto e apprezzato!