Prendete il largo!

seratagiovaniDulcis in fundo... testimonianza dei giovani! Vi proponiamo un ulteriore articolo della Missione ad Avigliana, quello dei giovani che abbiamo incontrato in molte occasioni. Sì, perchè sono erano loro il nostro primo e principale "bersaglio", e per loro abbiamo messo in gioco le nostre principali energie. Con i giovani abbiamo potuto ribadire la rotta del nostro viaggio nel mare di questo mondo: tutti a Gesù, con Gesù, e nella Chiesa! Perchè la nostra barca è nelle Sue mani! Ricodiamo quello che diceva Dante nel famoso episodio di Ulisse:" Fatti non foste a viver come bruti, ma a seguire virtute et canoscenza". Sì perchè così ci è chiesto di vivere in questo nosteo mondo di oggi, nel nostro viaggio! Ringraziamo allora i ragazzi per questa loro testimonianza! 

 

"Nella settimana dal 22 al 27 gennaio, il Seminario di Torino, insieme alle Suore Operaie e alle Discepole del Vangelo, ha condiviso la vita delle tre comunità parrocchiali di Avigliana. In particolare, i momenti dedicati ai giovani sono stati tre: la partita di pallone con i ragazzi delle superiori, l’incontro formativo con tutti i giovani aviglianesi e una serata di conoscenza e convivialità presso un pub della zona.

I ragazzi si sono molto divertiti a sfidare a calcio i seminaristi e hanno notato come essi fossero naturali e spontanei nel gioco e nella competizione. “Mi è molto piaciuto condividere con loro questa mia passione, giocare mi ha permesso di conoscerli meglio sul piano umano e li ha resi molto più vicini a me”- commenta Stefano di quarta superiore.
Dall’incontro serale avvenuto il mercoledì ci portiamo a casa gli occhi pieni di gioia e contentezza di tutti i seminaristi e delle sorelle, la loro serenità e la loro voglia di testimoniare il bello di rispondere “si” alla propria vocazione. “La giovane età di molti seminaristi e suore ci ha mostrato come la vocazione non sia una parola lontana ma un invito al viaggio che chiama ciascuno di noi”. Dice Rebecca, educatrice delle superiori.
“Uscire con loro il sabato sera è stata una buona occasione per scambiare due chiacchiere fuori dal “Luogo-chiesa” , per conoscersi meglio e raccontarsi le proprie vite”, commenta Irene. 

Siamo molto felici di aver scoperto questa realtà solo apparentemente lontana; speriamo che esperienze del genere vengano organizzate sempre più spesso e che si rafforzino i contatti con il seminario, per continuare a viaggiare insieme.

Linda Gallo