Messa per mondo universitario

7C424553 EF34 4DB9 8D97 E689C6C4F1AC

consolate, consolate il mio popolo

Il 12 dicembre alle 19 il mondo universitario si è dato appuntamento in Cattedrale per la tradizionale Messa di Natale, organizzata dall’Ufficio per la Pastorale Universitaria e presieduta dall’Arcivescovo mons. Cesare Nosiglia.
Ogni anno è sempre un’importante occasione per ritrovarsi insieme come studenti di facoltà diverse, uniti però dalla stessa fede e dalla voglia di portarla e trasmetterla negli ambienti in cui si studia ogni giorno.
L’Arcivescovo nell’omelia ha sottolineato che la vita universitaria è un luogo dove vivere la fede e ha esortato gli studenti universitari a viverla come “testimonianza, come impegno, come servizio; una fede che sa dialogare con tutti, che sa generare cultura”.


L’università oggi è sempre più un luogo in cui si incontrano giovani provenienti da culture diverse, che appartengono a religioni diverse e questo secondo l’Arcivescovo è una “ricchezza” e sarà “interessante sperimentare forme e modalità nuove per superare le difficoltà che ne nascono ed imboccare vie di dialogo e di confronto aperto alla ricerca della verità”.
Sono sfide importanti quelle che evidenzia l’Arcivescovo e anche noi seminaristi, studenti in una facoltà dove si approfondiscono molti aspetti della fede, siamo chiamati ancora di più a vivere cercando di fare del nostro studio un modo per comunicare Gesù a chi incontriamo, in parrocchia e nella quotidianità.