Diario di bordo

francescodisales

il nostro patrono!

"La vera devozione fa ancora meglio, perché non solo non reca pregiudizio ad alcun tipo di vocazione o di occupazione, ma al contrario vi aggiunge bellezza e prestigio. (...)E’ un errore, anzi un’eresia, voler escludere l’esercizio della devozione dall’ambiente militare, dalla bottega degli artigiani, dalla corte dei principi, dalle case dei coniugati. (...)Perciò dovunque ci troviamo, possiamo e dobbiamo aspirare alla vita perfetta". (dalla Introduzione alla vita devota di San Francesco di Sales).

 

Francesco di Sales nasce nel 1567 in Savoia, nel castello della nobile e antica famiglia. Sin da bambino ricevette una rigorosa educazione scolastica, che lo portò a studiare giurisprudenza prima a Parigi e poi a Padova. Qui maturò la vocazione sacerdotale, e divenne sacerdote nel 1593. Venne mandato sacerdote in una zona della Savoia di maggioranza calvinista, e qui si rivelò sacerdote instancabile e zelante, dedito all'opera di conversione dei protestanti e di confermazione dei cattolici, mai con la violenza ma sempre col dialogo. Nel 1602 divenne vescovo di Ginevra, e qui continuò a predicare, a scrivere, a correggere gli errori calvinisti con la carità che lo contraddistingueva, proponendo gli insegnamenti del concilio di Trento per riportare gli ugonotti in seno alla Chiesa cattolica. Morì nel 1622. Fu canonizzato nel 1665 e nel 1923 fu proclamato patrono dei giornalisti. 

Ieri sera era con noi don Gianni Ghiglione prete salesiano, appassionato e grande conoscitore di San Francesco di Sales. Ci ha presentato la sua figura sottolineando alcuni aspetti. Innanzitutto la carità che lo mosse nell'anima predicazione e nell'apostalato per riconvertire Ginevra alla fede cattolica. Fece questo con grande fede e con l'aiuto della sua cultura di vastissima portata. Predicava la santità per tutti, per ogni figlio di Dio, santità accessibile a tutti perché ognuno può diventare santo nel posto in cui si trova: a scuola, nei campi, nelle botteghe. E poi la sua instancabile energia di lottatore per la fede! Che figura magnifica di santo!