antidoto

“Caro amico, mi avete detto che siete triste la sera e che le vostre serate sono pesanti … volete, se vi è permesso di uscire dal campo, venire a passare abitualmente le serate con me? Le prolungheremo tanto quanto vorrete, parlando fraternamente del futuro, dei vostri figli, dei vostri progetti .. di ciò che voi desiderate, sperate per voi e per coloro che amate …”. Charles de Foucauld,Beni Abbes, 23 giugno 1902

Il regalo più bello che possiamo farci in questo Natale è forse quello di offrirci e donarci un po' del nostro tempo; le nostre giornate e serate sono spesso piene di tante cose da fare … forse non tanto ricche di relazioni da vivere nella semplicità e gratuità e questo dipende anche da noi!

E’ bella la disponibilità di Charles de Foucauld a prendersi cura dell’amico militare Paul Joyeux! Gli offre semplicemente la sua tenera e fraterna amicizia. Frère Charles è arrivato da pochi mesi a Beni Abbes, oasi nel Sahara algerino, e qui comincia a vivere il suo ministero sacerdotale, incontrando le persone: i militari francesi e molti poveri … si prende cura di ciascuno come fosse unico! Cosa offre a Paul? Un po' del suo tempo, la sera, per parlare fraternamente del futuro, condividere progetti e ciò che più sta a cuore all’amico. Un piccolo testo che ci ricorda come tutti abbiamo bisogno di questi momenti semplici e gratuiti .. Dipende anche da noi scegliere di viverli con le persone. Portare la vita degli altri in noi, ascoltare chi ci è vicino, avere cura delle nostre relazioni, specialmente coi più “piccoli”, condividere semplicemente e con gratuità ciò che siamo … tutto questo è un vero antidoto alla tristezza e solitudine, è un dono che non ha prezzo specialmente in questo tempo! Buon Natale!  


Ci presentiamo: siamo Giuliana, Cristina e Miriam, tre sorelle della famiglia religiosa delle Discepole del Vangelo. Da settembre abbiamo accolto l’invito della Chiesa di Torino di aprire una nuova fraternità, per condividere tra i sacerdoti e i giovani del Seminario maggiore la nostra vita religiosa. Charles de Foucauld ha accolto il sacerdozio come un dono, anche se all’inizio non si considerava degno di questa vocazione ed è stato beatificato come sacerdote: in questo anno che gli è consacrato, desideriamo affidare a lui e alla sua intercessione la nostra missione qui, in Seminario, ringraziando il Signore per la possibilità di essere a servizio di questa Chiesa, in uno spirito semplice e fraterno.
Se volete conoscere di più su di noi, cliccate sul
sito delle Discepole del Vangelo!

VideoGallery