Avvento: attesa di una venuta, compimento di una promessa

Il nuovo anno liturgico è appena incominciato e il Vangelo di Matteo, che ci accompagnerà per mano lungo queste cinquantadue settimane verso una più profonda conoscenza del Signore Gesù, ci introduce ora nel misterioso e luminoso clima dell'Avvento.
Che cosa attendiamo lungo queste quattro settimane? Certamente la venuta nella carne del Signore, già avvenuta una volta per sempre, che festeggeremo nell'intima e gioiosa celebrazione del Natale. Ma in questo tempo forte teniamo viva anche l'attesa e la speranza nel ritorno di Gesù Risorto, lo Sposo, colui che "certo verrà e non tarderà".

L'evangelista Matteo, dopo un pressante invito alla vigilanza da parte di Gesù, che abbiamo ascoltato la prima Domenica di Avvento (Mt. 24,37-44), ci propone lungo queste tappe due esempi grandi di attesa fedele: quello di Giovanni Battista, colto nella sua impetuosa missione di precursore del Signore (Mt. 3,1-12, seconda Domenica di Avvento), ma anche nel suo umanissimo interrogarsi sull'identità del Messia (Terza Domenica, Mt. 11,2-11), e Giuseppe, padre adottivo di Gesù, "uomo giusto" che all'interno di una vocazione unica persevera nell'attesa delle promesse di Dio, senza che di lui si conosca nemmeno una parola (Mt. 1,18-24, quarta Domenica di Avvento).
Proprio al centro di questo tempo di Avvento, incastonata come un diamante, sta l'attesa della giovanissima Maria, (dipinta, questa volta, dai tratti delicati e inconfondibili dell'evangelista Luca), che abbiamo da poco contemplato nella solennità dell'Immacolata.

Mi presento: il mio nome è Stefano,
sono nato nel 1984 e attualmente frequento il quarto anno del Seminario di Torino. Dopo il liceo classico, ho studiato Lettere antiche all’Università. Dopo alcuni anni di lavoro ho frequentato l’anno di Propedeutica, quindi ho iniziato il percorso di Teologia nella comunità del Seminario Maggiore. All’interno della vasta gamma di corsi della Facoltà, mi appassiona particolarmente lo studio della Bibbia, e in particolare del Nuovo Testamento, forse anche per via degli studi che ho compiuto, sia a scuola sia all’università.
Anche per questo motivo ho deciso di accettare la sfida impegnativa e affascinante, che mi frullava in testa già da un po’ di tempo, di curare una rubrica che si occupasse dei quattro Vangeli, con una particolare attenzione al Vangelo dell’anno.
Mi auguro davvero che questo itinerario di scoperta della Parola di Dio, possa essere per voi e per me un aiuto a conoscere sempre meglio Colui che già amiamo, e che, cosa ben più importante, da sempre ci ama e ci invita a scoprirlo ogni giorno un po’ di più.

VideoGallery