Diario di bordo

seminario e propedeuticaestate: tempo per rifocillare l'anima

Con la messa di questa mattina, ultimo atto della vita comunitaria di quest'anno seminariale, inizia per i seminaristi il tempo delle vacanze estive, in cui, agli impegni parrocchiali dell'Estate Ragazzi e dei campi, si uniscono anche impegni più personalizzati. Alcuni seminaristi partiranno per la GMG, altri per un tempo di missione, altri ancora vivranno un periodo di silenzio e riflessione, o di servizio.

L'estate dunque, oltre a ospitare anche alcune settimane di pausa e vacanza, rappresenta per il seminarista il tempo in cui rifocillare l'anima. Nella messa di questa mattina, il nostro padre spirituale, don Giuseppe Zeppegno, ci ha ricordato che non dobbiamo dimenticarci né di riposare, né d'altra parte di pregare: fondamentale, soprattutto, è il mantenere un contatto con la Parola, compito difficile, quando, lasciate le mura del Seminario, si vivono esperienze così intense di pastorale e di servizio. Compito però essenziale per la nostra vita, perché la Scrittura rappresenta il cibo vero per la nostra anima!

Ci sosteniamo dunque, all'inizio di questa estate, a vicenda nella preghiera, certi di ritrovarci ancora qui l'anno prossimo. A tutti voi che ci avete seguito lungo questo anno auguriamo una serena estate, invitando anche voi, come noi, a non dimenticare colui che tutto sostiene: Gesù!