Diario di bordo

San Francesco di Sales

“Concedi anche a noi di testimoniare sempre, nel servizio dei fratelli, la dolcezza del tuo amore di Padre”. Nella memoria di San Francesco di Sales la liturgia ci offre queste poche parole che sintetizzano i tratti di un pastore eccezionale, dal cuore grande, capace di conquistare chiunque con la sua dolcezza di padre. Alla sua figura e al suo esempio siamo particolarmente legati noi di Torino, in quanto patrono del nostro Seminario Maggiore.

Festa San Francesco di Sales

Tutta la comunità si è quindi riunita nella festa di San Francesco di Sales, con l’Eucaristia presieduta dal Vescovo Cesare come momento centrale della celebrazione. Erano presenti parecchi volontari e amici del Seminario, sacerdoti, insegnanti della Facoltà e i genitori dei seminaristi. In particolare a quest’ultimi si è rivolto l’Arcivescovo nell’omelia, ringraziandoli per il sostegno e la fiducia che ci donano lungo il cammino. Ha anche sottolineato come sia importante per noi seminaristi cercare di fare vere esperienze di fraternità, di comunione, per poter affrontare e vivere le sfide di oggi. Alla fine della celebrazione, poi, ha voluto salutare i genitori personalmente, facendoci sperimentare ancora una volta la sua attenzione e disponibilità. L’Eucaristia, l’incontro con i genitori e gli amici, la condivisione fraterna, il pranzo, sono stati momenti molto belli che hanno scandito una giornata straordinaria, in cui abbiamo vissuto un autentico clima di famiglia.

Ora ci attendono gli esercizi spirituali a St. Pierre, in Valle d’Aosta. Affidiamo all’intercessione di San Francesco di Sales questo tempo di grazia come pure la successiva ripresa delle attività, consapevoli delle parole scritte dal nostro Santo patrono: “Nella Santa Chiesa tutto appartiene all'amore: vive nell'amore, si fa per amore e viene dall'amore”.