Chiesa del Seminario Maggiore

La formazione spirituale

"La formazione spirituale costituisce il cuore che unifica e vivifica la vita e la formazione dei futuri presbiteri. E l’amicizia con Gesù ne è l’elemento decisivo" (FP n 80).

La nostra giornata in seminario è scandita dalla celebrazione eucaristica, dalla meditazione sulla Parola di Dio e dalla Liturgia delle ore.
Inizia con il canto delle Lodi e l’incontro con Gesù nell'Eucaristia, fonte e culmine della vita cristiana e cuore di ogni nostra giornata.

Dopo la Messa sostiamo in meditazione: "nei libri sacri, infatti, il Padre che è nei cieli viene con molta amorevolezza incontro ai suoi figli ed entra in conversazione con loro" (DV 21).
Questo ascolto premuroso e assiduo della Parola di Dio trova particolare eco nell'esperienza di lectio divina che condividiamo ogni giovedì sera. Un seminarista - a turno - introduce la comunità nell'ascolto del Vangelo della domenica seguente e, dopo la meditazione personale, ciascuno offre agli altri il frutto della propria preghiera. Poterci annunciare il Vangelo vicendevolmente e lasciarci edificare come discepoli dall'unico Maestro desta in noi sempre una grande meraviglia!  

Il martedì sera la comunità si riunisce per l’Adorazione eucaristica. "Se il cristianesimo deve distinguersi, nel nostro tempo, soprattutto per l'« arte della preghiera », come non sentire un rinnovato bisogno di trattenersi a lungo, in spirituale conversazione, in adorazione silenziosa, in atteggiamento di amore, davanti a Cristo presente nel Santissimo Sacramento?" (Giovanni Paolo II).

Vita spirituale significa "vita secondo lo Spirito", e queste coordinate spirituali settimanali, insieme al sacramento della riconciliazione e alla direzione spirituale, ci aiutano nell'appropriazione del messaggio evangelico per crescere, giorno dopo giorno, "a lode dello splendore della sua grazia" (Ef 1,6).