Diario di bordo

SS. MADRE DI DIO

Nm 6,22-27

Nella benedizione terra e cielo si toccano, entrano in stretto dialogo: c’è un movimento verso l’alto, che parte dall’uomo, e dall’altra parte Dio che “dice bene” della sua creatura. Nella lunga storia della salvezza, storia d’amore tra Dio e il suo popolo, questa benedizione non è venuta mai meno e continuamente il Signore “rivolge all’uomo il suo volto”, rispondendo al desiderio di ricerca e di infinito posto nel cuore.

SS. Madre di Dio

“Quando venne la pienezza del tempo”, tutta l’umanità ha potuto vedere in modo unico questo volto, volto di un bambino che ci ha svelato nella sua vita il nome di Dio: Padre. Oggi in particolare la nostra attenzione si sofferma su Maria, “benedetta fra le donne”: il suo volto di donna e di mamma è specchio per la luce del volto di Dio, segno della sua tenerezza.

Maria all’inizio del nuovo anno ci mostra come la benedizione di Dio faccia nuove le cose, porti pace nei cuori e ci assicuri quanto nella Bibbia il buon Dio non si stanchi mai di ripetere e che si trova scritto circa 365 volte: “Non temere!”. La sua protezione e presenza ci è assicurata ogni giorno della vita.